CONSULENTE SEO: MOLTE AZIENDE NE HANNO BISOGNO PER OTTIMIZZARE IL PROPRIO SITO E TRARRE PROFITTO DALL’ INDICIZZAZIONE SUI MOTORI DI RICERCA.

Ci sono molti modi di prestare il servizio consulenza SEO, anche se solitamente i principali problemi di strutture medio grandi sono sulla SEO onsite. La SEO on site spesso viene trascurata, o non ottimizzata a dovere e questo comporta una perdita lead provenienti dalla ricerca naturale.

OBIETTIVI SEO E KEYWORD STRATEGY

Una consulenza SEO dovrebbe iniziare dagli obiettivi aziendali e una selezione approfondita delle keywords (keywords strategy), tenendo conto soprattutto delle nicchie, più performanti e meno costose.

INFORMATION ARCHITECTURE, SEMANTICA HTML, OTTIMIZZAZIONE PAGINE

Successivamente il consulente SEO dovrebbe realizzare o partecipare alla realizzazione dell’architettura del sito, per poi passare all’analisi della semantica html, ed infine la revisione dei contenuti. L’ information architecture è fondamentale per la riuscita di una campagna. Una distribuzione errata dei contenuti o la mancanza di pagine dedicate ad un prodotto o ad un servizio in linea con gli intenti di ricerca potrebbero vanificare qualsiasi sforzo successivo. Le pagine principali dovrebbero essere ricche di contenuti cosi da essere esaustive per i clienti e spingerli all’azione. Per questo motivo si tende oggi a costruirle come landing page.

Seo onsite

Architettura dei contenuti – SEO in Pagina – Semantica Html

TITOLI – META E URL

Una volta analizzata l’architettura del sito ed eventualmente corretta o integrata, devono essere curati Titolo, Description, e url. Questi all’unisono possono migliorare sensibilmente la SEO onsite e raggiungere un posizionamento altrimenti insperato. Il consulente SEO anche in questo caso deve equilibrare comunicazione, call to action e keywords. E’ inutile ottenere molte impression e pochi click/conversioni.

REVISIONE DEI CONTENUTI IN OTTICA SEO

La fase successiva della consulenza SEO è quella della revisione dei contenuti in funzione della strategia. Il contenuto deve essere naturale, e l’utente deve trovarvi all’interno tutte le informazioni che stava cercando. E’ per questo motivo che le pagine devono essere costruite appositamente per il tuo target, in modo da incrementare il tempo di permanenza e diminuire la frequenza di rimbalzo . (Rank Brain ready)

Le pagine web riviste da un consulente SEO sono ben indicizzate. Devono essere attrattive e favorire le conversioni.

Per renderle tali è necessario calarsi nella parte dell’utente tipo, effettuare analisi appropriate basate sui dati e sull’esperienza, aumentare i dettagli contenutistici pertinenti con il conseguente incremento del coinvolgimento, evitando inoltre che l’utente esegua una nuova ricerca. Occorre inserire la call to action in maniera appropriata e consapevole. Infine usare le heat map ed altri tools per incrementare le conversioni.

MONITORAGGIO, LINK REPUTATION E OTTIMIZZAZIONE RICORSIVA

La fase di monitoraggio e ottimizzazione ricorsiva deve durare almeno 6 mesi – 1 anno, tempo necessario perché il sito web o l’ecommerce inizi a ottenere risultati importanti e conversioni. Solitamente viene restituito al cliente ogni mese (monitoraggio) un report sull’andamento della campagna SEO per le keywords principali, ma notoriamente vengono aggiunte anche quelle che in corso d’opera sono diventante performanti. La SEO è fluida non statica.

La Link building si basa sull’attrarre link, o proporli tramite guest post o redazionali, nonché digital PR, con il duplice effetto, incrementare la link reputation e la brand awareness. Il consulente SEO dovrebbe inoltre interfacciarsi con il reparto che si occupa di comunicati stampa o digital pr in modo da ottimizzarli e trarre benficio anche da essi. (a Milano, cosi come in altre grandi città, molte medie e grandi imprese si appoggiano a società specializzate in digital pr)

Durante il monitoraggio il consulente SEO, può richiedere alcuni interventi on-site in funzione dell’andamento della campagna. L’introduzione di nuovi competitors o eventi particolari, possono portare variazioni nelle serp e nelle tendenze di ricerca.

CONCLUSIONI

Dopo i primi 4 mesi dall’inizio della campagna SEO, si iniziano a vedere i primi risultati, anche se per ottenere prestazioni di livello occorre attendere in media, almeno 6 mesi / 1 anno.

 

Conclusione Consulenza SEO

RIASSUMENDO:

PUNTI CHIAVE DI UNA CONSULENZA SEO

  1. Analisi degli obiettivi aziendali

  2. Analisi SEO dei competitors

  3. Analisi e ricerca delle keywords

  4. Analisi dell’architettura del sito e delle pagine principali e secondarie

  5. Analisi seo della semantica html

  6. Strategia seo onsite

  7. Analisi della link reputation

  8. Analisi della link reputation dei competitors

  9. Strategia di link reputation

  10. Monitoraggio andamento campagna SEO proattivo

SERVIZI SUPPLEMENTARI ASSOCIATI AD UNA CONSULENZA SEO

  1. definizione e implementazione piano kpi analytics

  2. monitoraggio heatmap – video comportamentali

  3. revisione delle pagine di atterraggio in chiave CRO e User eXperience

  4. ottimizzazione per la conversion rate per le pagine principali

  5. piano editoriale per il content marketing

  6. revisione dei flussi di navigazione

 

SCEGLIERE UN CONSULENTE SEO ESPERTO A MILANO VUOL DIRE TENERE PRESENTE TUTTI QUESTI SERVIZI E CAPIRE SE LA PERSONA È IN GRADO DI EROGARLI.

Consulente SEO Milano

RICHIEDI IL PREVENTIVO E FAI CRESCERE IL TUO BUSINESS.

SI VOGLIO UN PREVENTIVO!